ULTIMA NEWS

pnrr contratti di sviluppo dal 11-04-2022 operativi

lunedì, 28 marzo 2022

Studio Castellano


PON SUD 2016

Finanza - Martedì, 20 Settembre 2016

Contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso agevolato per progetti innovativi nel Sud Italia

BENEFICIARI

I principali beneficiari delle agevolazioni sono:

a) Le imprese di qualsiasi dimensione localizzate nelle regioni di convergenza (Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Sicilia, Sardegna, Calabria)

b) Organismi di ricerca localizzati nelle Regioni di convergenza.

I soggetti proponenti (fino ad un massimo di 3) sono le imprese, anche congiuntamente ad Organismi di Ricerca, Liberi professionisti e Spin off. Possono partecipare per un massimo del 35% dei costi del progetto anche aziende localizzate nelle altre regioni italiane. Nel caso in cui un'azienda abbia stabilimenti sia in aree di convergenza che fuori da tali aree, non potrà partecipare con entrambe le unità allo stesso programma.

Le proposte di progetto possono essere presentate singolarmente o anche da un partenariato.

I soggetti proponenti devono già avere in essere un contratto di collaborazione al momento della presentazione della domanda.

La durata dei progetti è compresa tra 18 e 36 mesi, eventualmente prorogabili di altri 12.

 

PROGETTI AMMISSIBILI

La procedura per la presentazione dei progetti potrà essere di due tipi:

a) sportello

b) procedura negoziale negli ambiti ICT AGENDA DIGITALE e INDUSTRIA SOSTENIBILE

 

Spese ammissibili

a) non inferiori a e 800.000,00 e non superiori a e 5.000.000,00.

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere prevalentemente attività di sviluppo sperimentale nonché attività di ricerca industriale:

- realizzate nel territorio italiano,

- strettamente connesse tra di loro in relazione all'obiettivo previsto dal progetto,

- finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti,

- svolte tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali e con adeguate e concrete ricadute sui settori applicativi riportati negli allegati n. 1-2 per la procedura negoziale e 3 per la procedura sportello.

I costi riconosciuti sono per personale, consulenze e materiali, strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto (in sostanza sono riconosciute solamente le quote di ammortamento maturate durante il progetto), spese generali calcolate in misura forfettaria pari al 25% degli altri costi.

 

 

AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni sono concesse nella forma del finanziamento agevolato (pari al 20% dei costi) e del contributo diretto alla spesa, in misura percentuale variabile sulla base delle caratteristiche del progetto e dei proponenti (il contributo alla spesa potrebbe attestarsi mediamente tra il 50 e il 60%). Il tasso agevolato di finanziamento è in corso di definizione e comunque non sarà superiore allo 0,8%. Il contributo a fondo perduto, in rapporto ai costi ammissibili, sarà così calcolato:

 

Dimensioni azienda

Attività Ricerca Industriale

Attività Sviluppo Sperimentale

Grande Impresa

40%

15%

Media Impresa

50%

25%

Piccola Impresa

60%

35%

 

Maggiorazioni del contributo a fondo perduto:

a)         + 10% se il progetto è realizzato congiuntamente a una PMI

b)        +5% se il progetto termina entro il 31.12.2018

 

 

 

Allegato: Scarica il file allegato


IN EVIDENZA